L’Associazione TRA opera ed ha operato principalmente in due ambiti:

1) Nei paesi del Sud del mondo

Al momento svolge microprogetti di solidarietà in alcuni villaggi della regione di Louga, in Senegal, dove l’impegno è rivolto alla scolarizzazione e alla cura dei bambini delle fasce di popolazione più bisognose. L’aiuto economico viene inoltre rivolto a persone di terza età, che, per motivi finanziari, non riuscirebbero a curarsi. Scopo di queste azioni è quello di incrementare il livello di istruzione e di salute degli abitanti dei villaggi in cui l’Associazione opera.

Nel villaggio di Yeral Fall (abitato da persone dell’etnia maggioritaria Wolof) opera negli ambiti:

  • Scolarizzazione: con il contributo di alcune famiglie di Torino e provincia, sta attualmente sostenendo 65 bambini senza risorse economiche a frequentare la scuola elementare del villaggio, costruita dall’Associazione stessa nel 2000.
  • Sanità: sostiene dal punto di vista sanitario i bambini e gli anziani del villaggio in gravi difficoltà economiche, che altrimenti non potrebbero accedere alle cure.
  • Infrastrutture: ha finanziato il collegamento all’acquedotto locale delle case più svantaggiate e prive d’acqua, predisponendo inoltre dei rubinetti in ciascuna di esse; ha finanziato la costruzione di un locale comune e polivalente destinato alle donne di Yeral Fall e dei villaggi circostanti, nell’intento di tenervi corsi di formazione di ogni tipo.

Nel villaggio di Keur Seck Balande (abitato dai nomadi di etnia Peul, ormai stanziali):

  • Ha avviato un progetto di microcredito rivolto alle donne del villaggio.
  • Sta ultimando la raccolta fondi per la costruzione di un mulino a miglio, che permetterà alle donne di Keur Seck Balande e agli altri 8 villaggi circostanti di sveltire il processo di lavorazione del cereale.

2) Sul territorio piemontese

Svolge progetti di sensibilizzazione alle altre culture (al momento, in particolare, quella senegalese) tramite:

  • Organizzazione di serate ed eventi culturali, mostre fotografiche, concerti e lotterie di solidarietà.
  • Interventi nelle scuole e nelle parrocchie del territorio, rivolti soprattutto ai bambini per stimolare in loro una maggiore consapevolezza degli usi, costumi e condizioni di vita di culture altre rispetto alla propria.