Category: Keur Seck Balande

Carissimi,

grazie a tutte le vostre donazioni, alla collaborazione con l’Ospedale di Carmagnola in questi ultimi due anni e al grosso lavoro dei volontari del TRA, siamo orgogliosi di poterVi comunicare il buon esito del microprogetto riguardante l’acquisto del mulino nel villaggio di Keur Seck Balande.
Le somme investite nel progetto sono state per la costruzione del locale dove è stato collocato il mulino e 2700 euro per il suo acquisto.

Ricordiamo inoltre che il villaggio stesso ha contribuito alla spesa, tramite il microcredito promosso dall’Associazione TRA e che ha visto impegnate 10 donne di Keur Seck Balande.

Parte della spesa è stata sostenuta anche dal presidente del Consiglio rurale, che, forse notando il nostro accanito impegno, ha voluto partecipare all’acquisto. Approfittiamo dell’occasione per ingraziarlo di cuore ancora una volta.
Sul nostro sito potrete vedere le foto dell’ “avventura per il mulino”, a partire dal 29 ottobre, quando siamo arrivati nella cittadina di Thiès (a metà strada fra Dakar e Yeral Fall, in cui è attivo il microprogetto per il sostegno dei bambini) fino al momento dell’arrivo al villaggio di Keur Seck Balande, dove abbiamo festeggiato con la popolazione che ci attendeva felicissima.

Le loro danze erano intrise di gioia, che emergeva soprattutto dal loro gesto simbolico di buttare per aria il mortaio (strumento utilizzato prima del mulino) come a segnare un nuovo inizio….
Ci hanno ringraziato calorosamente e, sapendo delle tante donazioni ricevute, ci hanno chiesto di ringraziare tutti una volta tornati a Torino.

Le foto che vedrete sono dei due giorni che comprendono l’arrivo e il pranzo a Thiès, l’acquisto del mulino e la nostra attesa fino al momento del suo trasporto al villaggio.
Vi facciamo dono di queste foto sperando che siano cosa gradita, ringraziandoVi per il Vostro aiuto e assicurandoVi che è stata realizzata una cosa che, seppur piccola, da e darà i suoi frutti per questo villaggio, la cui popolazione fino a qualche anno fa svolgeva unicamente vita nomade e che ora ha deciso di stabilizzarsi per permettere ai più giovani di avere un futuro migliore.

Rimaniamo a Vostra disposizione per rispondere a tutte le Vostre domande.

Guarda le foto del Mulino a Miglio, Keur Balande Seck, Ottobre 2011

Carissimi,
come sapete siamo tornati da poco dal nostro soggiorno in Senegal. Eravamo un gruppo di 6 persone, a cui si sono affiancati i nostri due accompagnatori senegalesi, che ormai costituiscono parte integrante del gruppo stesso.
Ecco a voi un piccolo riassunto del viaggio:
in questi dieci giorni dovevamo svolgere diverse azioni nell’ambito dei nostri microprogetti e possiamo affermare di averle portate tutte a termine con esito positivo. Questo è stato possibile anche perché il nostro gruppo è stato molto unito e solidale, nonostante alcuni partecipanti si siano conosciuti per la prima volta durante il viaggio stesso. Come sempre, il soggiorno non è stato privo di imprevisti e difficoltà, ma tutto è stato superato nel migliore dei modi e con una buona dose di buon umore.
Negli ultimi due anni, insieme all’ospedale di Carmagnola, abbiamo raccolto una somma finalizzata all’installazione di un mulino a miglio nel villaggio di Keur seck balande, che effettivamente siamo riusciti ad acquistare durante il nostro terzo giorno di permanenza, verificando personalmente che fosse caricato sul fuoristrada e portato al villaggio. Il tutto si è svolto non senza fatica, ma si è concluso in modo ottimale. L’indomani siamo tornati al villaggio, dove le donne e i bambini ci hanno accolto ballando e cantando per ringraziarci della nostra azione di solidarietà. Le stesse donne del villaggio avevano partecipato all’acquisto del mulino versando una piccola somma e persino il Presidente della Comunità Rurale locale, di fronte alla nostra buona volontà ed impegno, ha deciso di sostenerci con una minima partecipazione finanziaria che ci ha reso molto, molto felici. Anzi, ci auguriamo di poter collaborare ancora con lui per risolvere altre problematiche locali per le quali la popolazione della regione ha chiesto un nostro sostegno.
Per quanto riguarda il villaggio di Yeral Fall, abbiamo effettuato una concertazione con la gente del villaggio e con i maestri per gestire al meglio il nostro sostegno rivolto alla popolazione economicamente più svantaggiata e ai bambini che frequentano la scuola elementare. Siamo riusciti inoltre a sostenere dal punto di vista sanitario alcuni anziani e bambini malati. Abbiamo anche rinnovato il sostegno ad alcuni bambini del villaggio che hanno terminato la scuola elementare e che ora frequentano le scuole medie nei villaggi vicini.
Come pianificato inizialmente, abbiamo anche effettuato l’allacciamento all’acquedotto locale per alcune case in cui le famiglie versano in gravi difficoltà economiche.
Grazie ad una donazione di Nutriaid, avevamo anche inviato alcuni scatoloni di materiale scolastico, che abbiamo distribuito nelle scuole elementari di Yeral Thiam e Yeral Fall.
E, come sempre, abbiamo distribuito a parte della popolazione denutrita e in condizioni economiche precarie – soprattutto anziani e bambini – le vitamine che la Ditta Antonetto ci regala in gran quantità per meglio realizzare gli scopi del nostro progetto.
A tal proposito, approfittiamo di questa newsletter per ringraziare i senegalesi che gentilmente e gratuitamente portano in Senegal gli scatoloni che noi ritiriamo una volta arrivati in loco. Gestendo i nostri microprogetti per mezzo dell’autofinanziamento, ogni centesimo è prezioso e se dovessimo inviare i pacchi secondo le normali procedure, avremmo grosse difficoltà.
Rimaniamo a Vostra disposizione per fornirVi ulteriori chiarimenti sul nostro operato.
Pubblicheremo presto sul sito del TRA le foto che illustrano i nostri microprogetti nei villaggi di Keur seck balande, Yeral Fall e Yeral Thiam.
Ancora un grazie di cuore a tutti coloro che ci sostengono e a tutti voi che ci leggete!
L’Associazione TRA è lieta di proporvi  il suo calendario per l’anno 2011, il cui scopo è una raccolta fondi che contribuirà ad accrescere una somma già esistente, stanziata per l’acquisto di un mulino a miglio nel villaggio di etnia Peul di Keur Seck Balandé.
La somma già raccolta è il frutto dell’operazione di diffusione dei calendari per l’anno 2010, organizzata dal reparto  Chirurgia-Urologia e Riabilitazione dell’ospedale san Lorenzo di Carmagnola. In seguito al nostro viaggio di solidarietà di Ottobre 2010, in  cui abbiamo portato al villaggio questo contributo, è stato evidenziato che al posto di investirlo in microprogetti a breve termine, si sarebbe potuto aspettare di accumulare una somma più importante da destinarsi all’acquisto di un mulino a miglio, il cui costo è di circa 3.500 euro. Tale acquisto darebbe l’opportunità alle donne del villaggio di migliorare le proprie condizioni di vita e di permettere agli altri villaggi nelle vicinanze, circa 8, di utilizzare un mulino per la lavorazione del cereale.
Una parte della somma della raccolta fondi 2010 è stata comunque investita nel villaggio per l’inserimento di 7 donne in un progetto di microcredito già avviato, gestito unicamente dalle donne del villaggio di Keur Seck Balandé.
Keur Seck Balandé, di cui potrete ammirare le foto scattate dai vari volontari nell’ultimo viaggio e nei precedenti, è una piccola comunità Peul che, per porre un freno alla sua continua migrazione, ha deciso di stabilirsi nella regione di Louga (nei pressi di Keur Momar Sarr) e di costituirsi come un villaggio che pian piano si ingrandisce. Ormai solo gli uomini partono con il bestiame per alcuni mesi, mentre le donne e i bambini rimangono al villaggio, offrendo a questi ultimi la possibilità di frequentare la scuola e seguire un percorso didattico. In queste comunità è più facile che le bambine vadano a scuola rispetto ai bambini, dato che essi a volte seguono i padri nell’attività di pascolo. Anche le donne, rimanendo al villaggio, riescono ad avviare piccole attività che prima, per la continua migrazione, non riuscivano ad attuare.
Per richiedere una copia del nostro calendario, scrivete al nostro indirizzo di posta elettronica tra.senegal@gmail.com !